La mela è un ottimo rimedio per il colesterolo “cattivo”.

Link Sponsorizzati:

mela colesterolo cattivo

Oggi parliamo di un altro alimento che, a detta di moltissimi studiosi, è il frutto della salute che toglie il cardiologo di torno: la mela.
Infatti, secondo uno studio dei ricercatori della Ohio State University ha stabilito che una mela al giorno riduce gli effetti del colesterolo LDL del 40% circa, portando ottimi risultati alle nostre arterie.

Il colesterolo LDL si può evidenziare in due forme: quello buono e quello cattivo.
Quello buono è indispensabile per la vita animale, inoltre viene prodotto a grandi dosi dall’uomo per biosintesi autonoma e in particolare favorisce la crescita e divisione cellulare;
Quello cattivo invece può essere nocivo per la nostra amata salute, infatti può infiammare i tessuti delle arterie (arteriosclerosi) causandone l’occlusione, inoltre se non viene curata in anticipo può diventare cronica (aterosclerosi).

La mela è un frutto di forma, varietà e colori differenti (rossa, gialla, verde). La coltivazione del melo (Pyrus malus o Malus communis) risale addirittura all’età della pietra; Le varietà di mele oggi commercializzate sono circa un migliaio e si trovano tutto l’anno.

Le mele inoltre rappresentano una fonte dietetica essenziale di polifenoli. La quota di polifenoli di una mela va da 110 a 347 mg per 100 g di parte edibile (quella che si mangia) fresca.
Lo studio dei ricercatori americani ha inoltre evidenziato come la mela ha effetti positivi anche sugli antiossidanti presenti nella saliva, dando più salute e vita ai nostri denti.

L’unico sconsiglio da esporre è relativo alle mele biologiche: Tra tutti i frutti infatti, la mela è il frutto più innaffiato di pesticidi.

Commenti

Commenti

One Response to La mela è un ottimo rimedio per il colesterolo “cattivo”.

  1. […] dice che una mela al giorno levi il cardiologo di torno e che, in linea più generale, la frutta e la verdura abbiano delle proprietà davvero […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *